PADIGLIONE RUSSIAN COPPER COMPANY 2019

8-11 Luglio 2019
Ekaterinburg, Russia

The future is getting closer – questo è il concept con cui Simmetrico si è aggiudicato la progettazione del padiglione di Russian Copper Company per Innoprom Exhibition 2019. Con Illogic come General Contractor e Surveyor, per il secondo anno consecutivo, oltre la progettazione architettonica, Simmetrico ha concepito la design experience, ha sviluppato e prodotto i contenuti multimediali insieme alle tecnologie, fino alla completa realizzazione del padiglione.

La struttura si presenta come una grande macchina del tempo che avvicina l’immaginario di un futuro sostenibile. È un luogo denso di visioni, informazioni ed emozioni tecnologiche. 

I visitatori sono accolti da un Acceleratore di futuro, un’installazione di immagini e suoni che si avvita nello spazio conducendo il pubblico all’interno del padiglione. 

L’Acceleratore è il luogo iconico che rimbalza sui social media grazie alle foto che vengono scattate ininterrottamente da operatori, influencer e famiglie, tutti stregati dal racconto di un futuro che coincide sempre di più con il cambiamento.

Il Teatro olografico, cuore tecnologico del padiglione, colpisce per le sue dimensioni, ma più ancora per la possibilità di interagire con gli ologrammi tridimensionali. Una membrana di luce è lo strumento con cui attivare e far ruotare gli oggetti nello spazio.

Russian Copper Company ha compiuto 15 anni. Una parete celebra questo traguardo raccontando la storia della compagnia e rappresentando in modo dinamico una serie di highlights accompagnati dal claim We have been driving the future for 15 years. I monitor generano vere e proprie coreografie, in cui sono le immagini che – danzando – determinano il movimento. 

Interfacce multitouch consentono ai visitatori di lanciare racconti video sui grandi schermi led. Lo spazio diventa visione senza soluzione di continuità.

Il futuro è a portata di sguardo nelle postazioni di realtà virtuale pensate per il pubblico che ama muoversi in universi paralleli. Russian Copper Company si racconta attraverso tre mondi di fantasia ma riempiti di fatti e informazioni rigorosamente veri:  il Bosco, l’Arena e la Città del Futuro. 

Per Simmetrico è stato un onore essere coinvolto nel design e nell’implementazione del Padiglione per il secondo anno consecutivo, diventando parte della storia di Russian Copper Company con la presentazione dei suoi valori e del suo importante patrimonio.

PREMI

BEA World Festival

PADIGLIONE RUSSIAN COPPER COMPANY 2018

9 – 12 luglio 2018
Ekaterinburg, Russia

Lucentezza. Plasticità. Resistenza. Conducibilità. Sono solo alcune delle qualità del metallo che l’umanità usa da più tempo e che addirittura ha dato il nome a una fase storica: l’Età del Rame. Da quell’Età in realtà in siamo mai usciti: il rame è legato ad alcune invenzioni che hanno ridisegnato la nostra vita come l’elettricità, il tram, il computer, le turbine eoliche, le interfacce neuronali… Il rame è il DNA della civiltà.

Su questa idea Simmetrico ha progettato il padiglione di Russian Copper Company a Innoprom 2018. Il Gruppo Russian Copper Company è una delle imprese estrattive e di trasformazione più importanti degli Urali. Il committente è Main partner della mostra, e anno dopo anno si pone l’obiettivo di stupire i propri interlocutori.

Simmetrico ha fatto leva su tre fattori: il gusto italiano del design; le tecnologie spinte al limite e il trattamento dei contenuti in chiave di edutainment.

L’esterno del Padiglione è un manifesto della potenza tecnologica dell’azienda, della sua influenza sul territorio e della sua passione. 3 momenti show con la catena del DNA in movimento perpetuo si alternano a immagini di persone, impieghi del rame e asset produttivi.

Dall’esterno si accede a un caleidoscopio che immerge i visitatori nella materia del rame facendoli tornare bambini.

All’interno lo spazio è organizzato intorno a una grande installazione cinetica che si sviluppa verso l’alto. È il centro del padiglione, intorno al quale si sviluppa una scalinata a elica per salire al primo piano. Quasi un monumento all’intelligenza dell’uomo. Lo spazio intorno è disegnato dalle onde di questo movimento, e diventa organico, pulsante.

Nel prisma olografico alla base della colonna sono rappresentati 5 valori trainanti del Gruppo, che si selezionano con un gesto della mano. Le animazioni in ologramma 3D dialogano con gli effetti visivi della grande elica soprastante. Una goccia di rame che cade dall’alto funziona come un catalizzatore che mette in moto la storia.

Una timeline interattiva e olografica racconta in 15 milestone la storia del rame come motore di innovazione. Gli schermi della timeline servono anche per raccontare i 4 impianti flagship del gruppo.

Il teatrino olografico si anima al passaggio delle persone, raccontando le sei grandi sfide raccolte dall’azienda. Il claim è “La vita pone sfide. Russia Copper Company risponde.”

La parete dedicata alla Social responsibility presenta 10 videostorie con il linguaggio tipico delle reti social fatto di immagini e brevi statement.

AI piani superiori, le sale riunioni, il bar e l’Area lounge con cucina. Il tutto condito con la capacità d curare i dettagli esecutivi che fanno onore ai designer e alle maestranze italiane nel mondo

Grazie a Simmetrico, anche quest’anno Russian Copper Company è stata la star di Innoprom.

Video: Русская медная компания

PREMI

BEA World Festival

  • Categoria Best Trade Show – 1° classificato
  • Categoria Best Use of Technology – 1°classificato

World Exhibition Stand Awards

  • Best Stand 1.000 sqm and over – 1° classificato
  • Best Stand at an Energy and Mining Event – 1° classificato
  • Grand Prix

EXPO 2025 BAKU AZERBAIJAN

Da novembre 2017, Simmetrico è Content design consultant per la candidatura di Baku (Azerbaigian) a Expo 2025 con il tema Developing Human Capital, Building a Better Future, una fase di gara lunga un anno e ricca di appuntamenti con il BIE. Simmetrico ha il compito di sviluppare i contenuti legati al tema e approfondire i sotto temi Talent, Vitality e Achievement, creando un’architettura di significato innovativa. A questo lavoro si affianca lo sviluppo dei contenuti multimediali e la curatela e lo sviluppo di tutti i video del tema. In parallelo, Simmetrico affianca lo studio di architettura Grimshaw – incaricato della formalizzazione del Masterplan – nello sviluppo dei contenuti per poter dare ai delegati del BIE un quadro il più completo possibile di quello che sarà Expo 2025 Baku Azerbaigian.

CHE GUEVARA

Dal 6 dicembre 2017 alla Fabbrica del Vapore si apre “Che Guevara Tu y Todos”: un percorso espositivo – ideato e realizzato da Simmetrico Cultura, prodotto da ALMA, RTV Comercial de l’Avana e il Centro Studi Che Guevara de l’Avana – per raccontare un personaggio chiave della storia del ‘900, attraverso una ricca e inedita documentazione e con il supporto dell’Università degli Studi di Milano e dell’Università IULM nella ricostruzione del contesto storico.

Attraverso tre diversi livelli di racconto, i visitatori rivivranno i giorni e i luoghi, gli stati d’animo e i pensieri, le azioni personali e gli eventi storici che hanno visto protagonista il Che.

Un livello di narrazione di stampo giornalistico ricostruirà il clima geo-politico; un secondo livello sarà dedicato al contesto biografico con i discorsi pubblici, ai pensieri sull’educazione e sulla politica estera, sull’economia e gli accadimenti privati e pubblici di Ernesto Guevara. Il terzo livello, a-temporale e intimistico, rivelerà gli scritti più personali – dai diari alle lettere a familiari e amici, sino alle inedite registrazioni di poesie – dove dubbi, contraddizioni, riflessioni prendono corpo. Da questo livello narrativo emerge l’uomo, l’intensità delle domande che il Che poneva a se stesso, la difficile scelta fra l’impegno nella lotta contro l’ingiustizia sociale e la dolorosa rinuncia agli affetti e a una vita di certezze.

PADIGLIONE KAZAKISTAN

Astana (Kazakistan), 10 giugno – 10 settembre 2017

La capacità di Simmetrico di gestire sistemi complessi, ci vede impegnati ad Expo Astana 2017 nella grande sfera del Padiglione del Kazakistan, cuore dell’esposizione internazionale che ha aperto le porte ai visitatori il 10 giugno 2017.

Nella struttura di vetro da 80 metri di diametro e 26 mila metri quadri di volume, Simmetrico ha curato la produzione esecutiva degli allestimenti interni e l’implementazione delle installazioni multimediali del settimo e ottavo piano. Si tratta, dei due livelli più alti del Padiglione, pari a oltre 4.500 mq di superficie complessiva, dai quali inizia il percorso espositivo “Future Energy”.

Il progetto ci è stato affidato a conclusione di una gara internazionale indetta da Sembol Construction, General Contractor del Padiglione del Kazakistan.

PADIGLIONE PRINCIPATO DI MONACO

Astana (Kazakistan), 10 giugno 10 settembre 2017

Simmetrico è stata selezionata da S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco come vincitrice della gara internazionale per l’ideazione, la progettazione e la costruzione del Padiglione del Principato di Monaco ad Astana Expo 2017.

Il concept alla base dell’ideazione del progetto è la città che si riflette nel mare e rivela la complessa relazione tra l’uomo e l’ambiente, dove il limite si può trasformare in un’opportunità di crescita consapevole. Il Padiglione racconterà l’impegno del Principato di Monaco verso un progresso sostenibile in cui i nuovi paradigmi di sviluppo urbano si integrano alla salvaguardia dell’ambiente.

La scenografia sottolinea l’idea di riflessione: al centro del Padiglione, una grande installazione cinetica fatta di elementi specchianti accoglie e riflette una video proiezione che racconta il dialogo tra il Principato di Monaco e il mare.

L’integrazione tra le forme, il design e i contenuti è espressione univoca dei valori della sostenibilità e quelli del progresso, richiamando il visitatore alla consapevolezza di questa relazione.

PREMI

Exhibitor Magazine

  • Best Small Pavilion – 1° classificato

PADIGLIONE AZERBAIGIAN

Milano (Italia)
1 maggio – 31 ottobre 2015

In occasione di Expo Milano 2015, il network italiano Simmetrico ha ideato, progettato, costruito e gestito il Padiglione dell’Azerbaigian, intitolato “Treasure of Biodiversity”, in collaborazione con lo studio di architettura Arassociati, i progettisti strutturali di iDeas e lo studio di architettura del paesaggio AG&P.

Per raccontare l’armonia e le varietà paesaggistiche e culturali dell’Azerbaigian, grande ricchezza del Paese, è stata scelta la metafora della biosfera, un sistema aperto ai flussi esterni capace di proteggere e favorire lo sviluppo della vita al suo interno.

Il Padiglione è composto da tre biosfere che si incastonano come gioielli sull’impianto generale dell’edificio. Le pareti lignee ondulate che abbracciano l’edificio preservano il microclima del Padiglione ed evocano il vento tipico del territorio azerbaigiano e simboleggiano i flussi culturali e creativi che da sempre attraversano il Paese.

Un percorso sorprendente e immersivo fra installazioni, video, riproduzioni sonore, esperienze di realtà virtuale e un’APP dedicata alla scoperta dei tesori custoditi nel Paese.

Il Padiglione è stato concepito per essere smontato al termine di Expo 2015 e poter essere quindi nuovamente rimontato a Baku. Per la progettazione hanno lavorato oltre 300 persone, 250 in Italia e 50 in Azerbaigian. Sono stati dedicati oltre 18 mesi alla ricerca e allo sviluppo dei contenuti e sono state realizzate, grazie a 150 giorni di riprese di cui più di 100 in Azerbaigian, oltre 5000 fotografie e 250 video. Oltre 150 ore di riprese con la tecnica del time-lapse e più di 55 minuti di animazione a passo uno per ricreare elementi iconici della tradizione azerbaigiana.

PREMI
Experience Design Awards 2015 – Event Marketer Magazine

Mediastars – Azerbaijan Pavilion Digital Strategy

Exhibitor Magazine

Towards a Sustainable Expo – Ministero italiano dell’Ambiente

Bea – The Italian Festival of Events and Live Communication

AMBASCIATA AZERBAIGIANA A ROMA

PADIGLIONE AMERICA

Milano (Italia)
1 maggio – 31 ottobre 2015

In occasione di Expo Milano 2015, Simmetrico Network si è aggiudicato il bando internazionale indetto dal Comitato Organizzativo Americano diventando appaltatore responsabile del Padiglione America e realizzandone il progetto dell’allestimento e delle tecnologie.

Simmetrico Network ha messo a disposizione le sue conoscenze tecnologiche, ideando i software dedicati al controllo di un complesso sistema di video proiezione su una superficie a frattali in architettura tessile appositamente realizzata.

Il lavoro ha previsto, inoltre, il management e coordinamento dei fornitori locali e internazionali.

 

 

HEYDAR ALIYEV MUSEUM

Heydar Aliyev Center, Baku (Azerbaijan)
10 Maggio 2013

Il 10 maggio 2013, in occasione dei festeggiamenti per il 90° anniversario della nascita del primo Presidente dell’Azerbaigian, Heydar Aliyev, è stato inaugurato il museo a lui dedicato all’interno dell’complesso culturale Heydar Aliyev Center progettato dall’architetto Zaha Hadid.

Simmetrico, in collaborazione con lo studio di architettura Arassociati, ha curato l’ideazione creativa, la progettazione, lo sviluppo dei contenuti e la realizzazione del percorso museale.

La narrazione si svolge su due linee installative che, intersecandosi, raccontano una la vita del Presidente Heydar Aliyev e l’altra la storia del Paese.

I 150 metri delle due linee richiamano il design del frattale e accolgono contributi video e proiezioni.

Il secondo piano del museo è dedicato a installazioni, interfacce multimediali, materiale iconografico e proiezioni.

I TESORI DELL’AZERBAIGIAN

P.zza San Pietro, Braccio di Carlo Magno (Città del Vaticano)
14 novembre – 5 dicembre 2012

La mostra “I tesori dell’Azerbaigian” sancisce il ventesimo anniversario dall’inizio delle relazioni diplomatiche tra la Repubblica dell’Azerbaigian e il Vaticano.

L’incontro di culture, tradizioni e religioni è al centro di un affascinante percorso espositivo alla scoperta del patrimonio culturale e artistico del territorio azerbaigiano.

L’inaugurazione di “I tesori dell’Azerbaigian” si è tenuta il 14 novembre nell’Aula Paolo VI.

Simmetrico ha curato la realizzazione della mostra, che si è svolta presso il Braccio di Carlo Magno in Piazza San Pietro, lo sviluppo del progetto scenotecnico, e la selezione dei 118 pezzi di arte azerbaigiana raramente accessibili al pubblico. Tra gli oggetti esposti tessuti, manufatti in rame, gioielli, strumenti musicali, armi, antichi manoscritti e copie di miniature.

Una simbolica installazione di fili richiama l’antica arte manifatturiera dei tappeti tipica del Paese e, contemporaneamente, suggerisce l’intreccio di culture che caratterizza da sempre la storia azerbaigiana.