ALFA ROMEO “LA MECCANICA DELLE EMOZIONI”
MEDIA DRIVE EVENT

Balocco, Torino (Italia)
10 – 21 maggio 2016

Dopo “An Italian creation”, l’evento di lancio di giugno 2015 per l’anteprima mondiale di Alfa Romeo Giulia, premiato all’EuBea Festival e all’Experience Design Awards USA, Simmetrico si è aggiudicato la gara per il media drive internazionale dei modelli Giulia e Giulia Quadrifoglio.

Per questo evento Alfa Romeo ha voluto enfatizzare e ribadire i valori che hanno ispirato l’ideazione e la progettazione di Giulia e Giulia Quadrifoglio: creare vetture capaci di mettere l’uomo e le sue emozioni al centro.

Simmetrico ha seguito l’ideazione, l’allestimento e la realizzazione della prima prova internazionale su strada proponendo un evento che ha sovvertito la struttura tradizionale del test drive. Infatti i giornalisti hanno prima provato la vettura in pista e poi hanno valutato i contenuti tecnici esposti nella conferenza stampa attraverso un’interazione diretta con il team di progetto.

L’evento è iniziato con una cena di gala al Castello di Oleggio. Un video-mapping sui tavoli dei commensali, attraverso giochi di luce ed effetti di profondità, ha raccontato l’estetica della vettura associandola ai valori del brand.

Il giorno seguente il test drive si è svolto a Balocco, sede del Centro Sperimentale del gruppo FCA. All’interno della tribuna coperta presente sul circuito, un grande schermo LED (5 x 3 mt) e dieci monitor da 55’, distribuiti sulla gradinata dove erano seduti i giornalisti, hanno creato un ambiente immersivo e tecnologico mettendo gli ospiti in relazione diretta con la vettura.

La sigla, concepita come una rassegna stampa, ha mostrato in rapida successione estratti di video e interviste delle presentazioni internazionali dell’ultimo anno. Un effetto di grande dinamismo visivo amplificato dall’immersività visiva creata dagli schermi in platea e da quello sul palco.

Il finale del video è culminato con l’ingresso in scena di una Giulia Quadrifoglio, accompagnata dal rombo di altre dieci Alfa Romeo Giulia schierate in pista.

Dopo un breve benvenuto dei relatori, i giornalisti sono stati inviati a salire a bordo delle vetture, a fianco di piloti professionisti, per un vero e proprio hot lap.

Per la prova ogni giornalista ha indossato uno speciale bracciale, usato dalla NASA e da importanti istituti di ricerca per rilevare l’attività elettrica della pelle, la pressione del sangue e il battito cardiaco. I dati emozionali, messi in relazione con la telemetria e le prestazioni della vettura in pista, hanno evidenziato lo stretto legame che Alfa Romeo riesce a creare tra uomo e vettura, tra emozioni e prestazioni.

Oltre ai dati, attraverso telecamere go-pro istallate a bordo, sono stati registrati anche i volti dei giornalisti. Il tutto è stato elaborato in real-time e trasmesso sullo schermo in sala con un effetto split screen che, come in una regia televisiva, ha consentito a ogni giornalista di rivedersi subito dopo il proprio giro in pista.

Alla fine dell’evento a ogni giornalista è stata consegnata una chiavetta USB con un file video in cui, in un’unica schermata, erano associate la registrazione del giro, i dati emozionali, le prestazioni della vettura in pista e la ripresa delle telecamere go-pro.

L’evento ha dimostrato come “La meccanica delle emozioni” non è solo il payoff di un brand ma una realtà tangibile, addirittura misurabile, un’esperienza che possono provare tutti i guidatori a bordo di una Alfa Romeo.

PREMI

Bea – Festival italiano degli eventi e della Live Communication:

EuBea – Festival internazionale degli eventi and live communication: